Get Adobe Flash player

Carissimi,

una edizione davvero speciale quella di quest’anno.

Dopo i saluti dell’Assessore al Walfare del Comune d Firenze Sara Funaro e del Cardinale Arcievescovo Giuseppe Betori insieme al tradizionale canto d’apertura, il moderatore dell’incontro Stefano Parati ha ceduto la parola agli invitati per porgere la loro testimonianza di gratuità.

Suor Laura Girotto, fondatrice in Etiopia della missione Kidane Mehret Adwa, ha raccontato la sua straordinaria esperienza. Un luogo, quello della sua missione, povero, privo di qualsiasi servizio sanitario.

Ad Adwa in Etiopia Suor Laura ha costruito dal nulla una scuola frequentata da circa 1500 bambini e da qualche anno è impegnata nella costruzione di un ospedale all’avanguardia, mostrando in merito una serie impressionante di immagini.

Alla conclusione dell’intervento, un sentito applauso del pubblico.

A seguire il medico italiano Gianpaolo Fasolo, presidente dell’associazione Aspos, ha anch’esso raccontato la sua esperienza e come da alcuni anni si reca ad Adwa per sostenere l’opera di Suor Laura.

Ha proseguito il Presidente del Banco Alimentare della Toscana, Leonardo Carrai, per comunicare i risultati della XXI Giornata Nazionale della Colletta Alimentare svoltasi il 25 novembre scorso.

Il Provveditore della Arciconfraternita della Misericordia di Firenze Andrea Checcherini ha poi letto le motivazioni del premio della gratuità “Don Paolo Bargigia”, consegnando la targa premio all’associazione “La Ronda della Carità e della Solidarietà”, nata a Firenze nel 1993 e che aiuta coloro che dormono in strada e vivono in stato di povertà.

Come spiegato nel suo breve saluto di ringraziamento, la Presidente Marisa Consilvio, i volontari dell’associazione portano ogni sera cibo, bevande, coperte e indumenti a chi ne ha bisogno. Con gli anni, il gruppo è cresciuto e oggi opera oltre che a Firenze in molte altre città italiane. In 24 anni di attività sulle strade, l’associazione ha coinvolto più di 3mila volontari, distribuendo oltre 500mila pasti. Altri 15mila pasti sono stati distribuiti all’Albergo popolare grazie al progetto “Senza spreco”, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, che recupera il cibo non consumato nella mensa universitaria Calamandrei.

Infine, novità di quest’anno, il premio nazionale “Comunicare la gratuità” vinto da un giornalista che ha saputo raccontare meglio il lato altruista della società. Un concorso nato per dare nuovo risalto alle buone notizie, quelle che spesso non guadagnano le prime pagine dei giornali, ma che meritano di essere raccontate.

Cristiana Guccinelli del Cesvot ha letto la motivazione del premio e ha consegnato la targa premio alla giornalista Beatrice Bertozzi per il suo articolo “Il pagliaccio italiano che fa sorridere i bambini tra le macerie di Aleppo est”, pubblicato su The Post Internazionale.

La storia di un clown, Marco Rodari, che da dieci anni viaggia tra Gaza, l’Egitto, Baghdad e la Siria per portare sorrisi ai bambini. Un racconto emozionante su come i bambini affrontano la guerra e sul coraggio dei volontari che insieme a lui e all’associazione “Per far sorridere il cielo” aiutano i più piccoli a superar,e i traumi fisici e psicologici causati dai conflitti.

Marco Rodari ha voluto ringraziarci per il premio inviandoci un breve video del suo intervento in Siria e che, a conclusione del convegno, abbiamo mostrato al pubblico.

Qui sotto il link all’edizione Tg Toscana dove si parla dell’evento a partire dal minuto 3.55.

http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/multimedia/ContentItem-42224b03-cd23-4843-b17f-1bcece0ca937.html

 

Alla prossima edizione!

 

 

 

 

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb

 

Sabato 2 dicembre la cerimonia a Palazzo Vecchio con il sindaco Nardella e il Cardinale Betori
All’Origine della gratuità, a Firenze la festa di chi si dedica agli altri
Il premio in ricordo di don Bargigia a “La Ronda della Carità e della Solidarietà”. La storia di un clown ad Aleppo vince il concorso giornalistico nazionale
Donare se stessi agli altri, come ha fatto don Paolo Bargigia scomparso quest’anno dopo che la malattia lo ha costretto a tornare in Italia e lasciare la sua missione in Perù. Come sta facendo suor Laura Girotto, che da più di vent’anni opera in Etiopia, ad Adwa, e ha fondato una scuola e ora un ospedale. Storie di donne e uomini grandi che hanno ispirato l’edizione di quest’anno di “All’origine della gratuità”, evento che da sette anni celebra e raccoglie le esperienze del mondo del volontariato organizzato da Voltonet, Compagnia delle Opere, Misericordia di Firenze con il sostegno di Cesvot e l’adesione di molte associazioni.
L’appuntamento è il 2 dicembre, alle 10.30 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.
Un’edizione particolare, questa, che parte dal ricordo di Don Paolo Bargigia, portato via dalla Sla lo scorso agosto. Sacerdote dal 1985, ha sempre lavorato a contatto con i ragazzi, nella parrocchia del Sodo e insegnando nelle scuole, come al liceo Dante. A Lima, come in Italia, è diventato padre spirituale di tanti giovani. Con la malattia, la sua vocazione si è rafforzata, il suo donarsi agli altri si è intensificato ben oltre il limite consentito dalle sue condizioni. Un uomo che è diventato esempio di altruismo e solidarietà, che tanto ha donato agli altri e che verrà celebrato attraverso il ricordo delle sue azioni e delle sue parole. Per questo a lui è stato intitolato il premio Gratuità, quest’anno vinto dall’associazione Onlus “La Ronda della carità e della solidarietà”. Nata a Firenze nel 1993, l’associazione aiuta coloro che dormono in strada e vivono in stato di povertà. I volontari portano ogni sera cibo, bevande, coperte e indumenti a chi ne ha bisogno. Con gli anni, il gruppo è cresciuto e oggi opera oltre che a Firenze in molte altre città italiane. In 24 anni di attività sulle strade, l’associazione ha coinvolto più di 3mila volontari, distribuendo oltre 500mila pasti. Altri 15mila pasti sono stati distribuiti all’Albergo popolare grazie al progetto “Senza spreco”, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, che recupera il cibo non consumato nella mensa universitaria Calamandrei.
La giornata si aprirà con i saluti del sindaco Dario Nardella e del Cardinale Giuseppe Betori. Racconterà la sua preziosa testimonianza suor Laura Girotto, una missionaria che da più di vent’anni opera ad Adwa in Etiopia, un posto povero, privo di qualsiasi servizio sanitario. Qui ha costruito una scuola frequentata da circa duemila bambini e da qualche anno è impegnata nella costruzione di un ospedale all’avanguardia. Insieme a lei ci sarà anche un medico italiano, Gianpaolo Fasolo, presidente dell’associazione Aspos, che da alcuni anni si reca ad Adwa per sostenere l’opera di Suor Laura.
“Con questo evento vogliamo mostrare i volti del mondo della gratuità, spesso anonimo – dichiara Luigi Paccosi, Presidente di Vol.To.Net – e celebrare il ricordo di un grande amico come don Paolo a cui tutti noi tanto dobbiamo. Il modo con cui ha vissuto la sua vita, prima e durante la malattia, ha lasciato un segno indelebile in noi che l’abbiamo conosciuto. Abbiamo cercato in questi anni delle testimonianze di coloro che donano la propria vita agli altri, come suor Laura, e in silenzio, ogni giorno offrono il proprio amore senza ricevere nulla in cambio. In un mondo che mette in risalto la riuscita umana attraverso il successo o il profitto, l’esperienza di queste persone ci richiama al senso delle nostre relazioni e ad una gratuità di cui Firenze, sia nella sua storia, sia nell’oggi, ha sempre mostrato una grande ricchezza”.
Novità di quest’anno, il premio nazionale “Comunicare la gratuità” vinto dal giornalista che ha saputo raccontare meglio il lato altruista della società. Un concorso nato per dare nuovo risalto alle buone notizie, quelle che spesso non guadagnano le prime pagine dei giornali, ma che meritano di essere raccontate. A vincere la prima edizione è stata Beatrice Bertozzi con il suo articolo “Il pagliaccio italiano che fa sorridere i bambini tra le macerie di Aleppo est” pubblicato su The Post Internazionale. La storia di un clown, Marco Rodari, che da dieci anni viaggia tra Gaza, l’Egitto, Baghdad e la Siria per portare sorrisi ai bambini. Un racconto emozionante su come i bambini affrontano la guerra e sul coraggio dei volontari che insieme a lui e all’associazione “Per far sorridere il cielo” aiutano i più piccoli a superare i traumi fisici e psicologici causati dai conflitti.
Nel corso dell’evento saranno comunicati i risultati della XXI Giornata Nazionale della Colletta Alimentare del 25 novembre

 

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb

Ecco il depliant con programma dell’evento.

GRATUITA_INVITO_2017_b

 

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb

 

Carissimi,
Il giorno sabato 2 dicembre 2017 alle ore 10.30 nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio si svolgerà il tradizionale Convegno dal titolo “All’origine della gratuità”, giunto alla settima edizione.

Il cuore dell’incontro sarà la testimonianza di gratuità di Suor Laura Girotto,Fondatrice della missione Kidane Mehret Adwa e del Dott. Giampaolo Fasolo, Presidente dell’associazione ASPOS.

per info sulle loro opere:

http://www.amicidiadwa.org/index.php/it/

http://www.asposonlus.it/

Nell’occasione saranno comunicati i risultati della XXI Giornata Nazionale della Colletta Alimentare che si svolgerà il prossimo 25 novembre.

All’interno dell’iniziativa sarà assegnato il “Premio Gratuità Don Paolo Bargigia” che desidera valorizzare pubblicamente una associazione di volontariato del territorio – quest’anno andrà alla Associazione “La Ronda della Carità e della Solidarietà Onlus” di Firenze – e il primo Premio Giornalistico “Comunicare la gratuità” che vuole premiare racconti di azioni fatte senza alcun tornaconto economico, ma solo per aiutare l’altro gratuitamente, promuovendo e riconoscendo così l’attività di giornalisti impegnati a raccontare il lato altruista della società in cui viviamo.

Non mancate!

dav

mde

dav

dav

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb

1° PREMIO GIORNALISTICO

“Comunicare la gratuità”

Una buona notizia non è sempre una notizia buona per i giornali, ma ce ne sono alcune che meritano di essere rese pubbliche. Il concorso nazionale sostenuto dal Cesvot e promosso dall’associazione di volontariato Voltonet – in occasione della manifestazione “All’Origine della Gratuità” organizzata dall’Associazione Vol.To.NET, insieme alla Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze e la Compagnia delle Opere Sociali, con la collaborazione di Cesvot, in programma a Firenze il 2 dicembre a Palazzo Vecchio – vuole premiare proprio queste storie, che raccontano un’azione fatta senza alcun tornaconto economico: fare del bene non per lavoro o per ricompensa, ma solo per aiutare l’altro gratuitamente. Con questo concorso nazionale si vuole promuovere e riconoscere l’attività di giornalisti impegnati a raccontare il lato altruista della società in cui viviamo.

Art. 1 – Oggetto del concorso

Il premio verrà assegnato all’articolo o all’inchiesta, in lingua italiana, pubblicato su carta stampata, sul web – su testate on line regolarmente registrate –  o a servizi trasmessi in televisione o in radio il cui argomento tratti la “gratuità”. I lavori devono essere pubblicati o trasmessi nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2017 e il 1 novembre 2017.  Il riconoscimento verrà assegnato al giornalista che meglio avrà comunicato una storia che racconti di un gesto o di una buona azione fatta non a scopo di lucro.

Art.2 – Requisiti per partecipare

Possono partecipare tutti i giornalisti iscritti all’Albo dei Professionisti o dei Pubblicisti, free lance e praticanti, senza limiti di età.

Art.3 – Modalità e termini di consegna

I lavori dovranno essere consegnati entro e non oltre il 5 novembre 2017, pena esclusione dal concorso.

Gli elaborati dovranno essere inviati via mail all’indirizzo comunicarelagratuita@gmail.com oppure per posta all’indirizzo:  Cesvot – via Ricasoli,9 – ​50122 Firenze, indicando la seguente dicitura “Concorso giornalistico – Comunicare la gratuità”. I lavori possono anche essere presentati in formato digitale, su cd, dvd o memorie usb nei termini sopra descritti. Il candidato dovrà allegare anche un suo curriculum vitae, copia di un documento di identità valido e liberatoria al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art.14 del D.Lgs 196/2003.

La partecipazione è individuale e gratuita. Sono esclusi dalla partecipazione i giornalisti coinvolti nell’organizzazione o membri della giuria.

art.4 Premio

Al giornalista vincitore verrà corrisposta la somma di 1.000 euro, in un’unica soluzione. Le modalità di premiazione verranno comunicate successivamente.

NOTE: l’importo indicato è al lordo di oneri fiscali e contributivi.

art.5 Valutazione

Gli elaborati verranno valutati da una giuria composta da 6 membri: Leonardo Canestrelli, Maria Cristina Carratù, Antonella Maraviglia, Federica Momentè, Duccio Moschella, Jacopo Storni. Il loro giudizio sarà motivato e incontestabile presso ogni sede.

art.6

Con la sua partecipazione, il giornalista autorizza l’organizzazione a riprodurre e diffondere le opere inviate, siano essi testi, video o immagini, senza niente pretendere. Sarà cura dell’organizzazione citare l’autore.

art.7

Ogni giornalista sarà personalmente responsabile dei contenuti inviati e ne garantisce l’autenticità e la veridicità. Sarà cura del partecipante ottenere tutte le autorizzazioni, diritti e copyright sul materiale presentato. Con la partecipazione al premio si accetta il presente regolamento e si declina l’organizzazione da qualsiasi responsabilità. Partecipando, il giornalista dà il pieno consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lsg 196/2003 nei limiti e per la finalità del concorso.​

 

 

 

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb

Cari amici,

sabato 2 dicembre ore 10.30 nel Salone dei Cinquecento si svolgerà il nostro consueto Convegno “All’origine della gratuità”, giunto alla settima edizione.

Anche quest’anno il cuore dell’evento sarà la testimonianza di una importante opera di gratuità. Quest’anno è previsto l’intervento della fondatrice di una grande opera di carità  nata in Africa da una suora italiana, fonte di speranza per migliaia di persone.  In seguito vi forniremo nei dettagli il programma dell’evento.

A seguire sarà assegnato il  ‘Premio Gratuità Don Paolo Bargigia’  ad una associazione di volontariato. Chiunque volesse indicare una associazione può farlo inviando una mail a info@voltonet.it , un comitato poi sceglierà chi premiare.

Concluderà l’evento il primo Premio giornalistico “Comunicare la gratuità”, con predisposto apposito regolamento.

 

 

dav

mde

dav

mde

mde

dav

dav

dav

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb

Carissimi amici,

l’Aics Solidarietà Toscana ha organizzato, in collaborazione con la nostra associazione Vol.To.Net – Rete Volontariato Toscana e con il contributo del Cesvot un corso di formazione gratuito denominato IL VOLONTARIO E LA DISABILITA’.

Il corso di formazione proposto vuole rispondere alla rilevante esigenza formativa di volontari o aspiranti tali in merito a persone affette da molteplici disabilità.

Il corso prenderà avvio a Gennaio 2017, sono aperte le iscrizioni.

Per tutte le informazioni, programma e modulo d’iscrizione consulta la pagina web dell’Aics Solidarietà Toscana:

http://www.aicssolidarieta.it/

 

 

 

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb

Cari amici,

anche quest’anno si è svolto il nostro consueto Convegno.

Un grazie di cuore al Sindaco Dario Nardella che non ha voluto mancare di rivolgerci un caloroso saluto, invitandoci ad andare avanti in questa iniziativa annua che pone a tema l’origine della gratuità. Un grazie a tutte le Associazioni promotrici e sostenitrici e un grazie al Cesvot che ha sostenuto con grande interesse l’iniziativa. E un grazie infine alla platea presente nonostante una situazione meteo davvero molto difficile!

Toccante la testimonianza di Adel Gouedri, profugo tunisino, che ha raccontato la sua esperienza di profugo, le motivazioni della scelta di cercare miglior fortuna in Italia, la disperazione di trovarsi a rischio affondamento in mare e, dopo molte peripezie, riuscire a trovare nella famiglia Zucchetti di Brescia – dell’Associazione Famiglie per l’Accoglienza, che lo ha accolto, un suo felice inserimento nella società italiana. I coniugi Zucchetti hanno poi raccontato la loro esperienza di accoglienza e e la gioia e novità di vita che ne è derivata.

A seguire è stato assegnato il primo Premio “Giornalista Sociale” a Jacopo Storni, giornalista di Redattore Sociale, Corriere Fiorentino e Corriere.it  e autore di due libri: ‘Sparategli. Nuovi schiavi d’Italia’ uscito nel 2011 e ‘L’Italia siamo noi. Storie di immigrati di successo’ uscito nel 2016.

A conclusione abbiamo assegnato il ‘Premio Gratuità’  al  Nucleo Operativo di Protezione Civile – Logistica Trapianti di Firenze, i cui volontari dal 1993 svolgono missioni per trasportare midollo osseo e cellule necessarie ai trapianti. 23 anni di attività, circa 2 milioni di km percorsi su strada, quasi 50.000 tratte aeree, coinvolti tutti e 5 i continenti, oltre 190 le città toccate. 9064 le vite salvate.  Una Associazione di Firenze veramente benemerita che abbiamo avuto l’occasione e l’orgoglio di premiare.

Al prossimo anno per la settima edizione!

 

mdedav

davdav

mde

dav

mde

mde

dav

dav

dav

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb

Ecco l’approfondito comunicato stampa del Cesvot sul nostro convegno!

http://www.cesvot.it/comunicare-il-volontariato/news-e-comunicati-stampa/allorigine-della-gratuit%C3%A0-sabato-19-novembre-la-sesta-edizione-del

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb

la sesta edizione del nostro Convegno si avvina.  Si svolgerà sabato 19 novembre alle ore 10.30 a Palazzo Vecchio, Firenze.

Quest’anno l’appuntamento sarà dedicato al tema dell’accoglienza con la straordinaria testimonianza di Adel Gouedri e della sua famiglia accogliente.

Non mancherà il tradizionale Premio della Gratuità 2016, riconoscimento che andrà all’associazione “Nucleo Operativo di Protezione Civile – Logistica Trapianti “.

Novità 2016 sarà l’Edizione zero del Premio Giornalista Sociale “Comunicare la Gratuità”che sarà consegnato a Jacopo Storni, giornalista e scrittore fiorentino.

Alleghiamo Invito con programma dell’iniziativa.

Vi aspettiamo numerosi!

gratuita_invito_2016

Share and Enjoy: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live-MSN
  • MySpace
  • Print
  • Twitter
  • YahooMyWeb